L’Avvocato del Martedì_ STORIE E TECNICHE NASCOSTE DEL TESSUTO IMPRENDITORIALE PALERMITANO.

20170208_101959

Continua il racconto verso il tessuto imprenditoriale palermitano:

Oggi vi racconterò

La storia della Società F.lli Tutone Anice Unico S.p.a. nasce nel lontano 1813, periodo in cui la nobiltà palermitana passava le giornata innanzi al Teatro “Santa Cecilia” e piazza Rivoluzione, luogo in cui la famiglia Tutone svolgeva l’attività di produzione della storica bevanda. La storica bottega era divenuta ormai crocevia dei passanti, luogo in cui i viaggiatori trovavano ristoro, rigenerandosi con un bicchiere di acqua e qualche goccia di Anice Unico; da lì passò la nobiltà siciliana, i mille di Garibaldi e l’esercito della grande guerra. Al termine della seconda guerra mondiale, nel pieno della rinascita e nel periodo della ricostruzione, la quarta generazione della Famiglia Tutone decise di trasformare la realizzazione della storico bevanda in una vera e propria azienda.Da lì in avanti fu un continuo crescere, alternandosi diverse generazioni sino alla settima che si accinge ala gestione della storica azienda di famiglia.

Avvocato del Martedì: ACCISA “Rischio della scomparsa dei distillati italiani”

Accisa

(…) Un importante testimonianza è rappresentata dalla dichiarazione resa dal Dott. Alfredo Tutone, Presidente della storica azienda di famiglia, F.lli Tutone Anice Unico S.p.A., nonché della sezione agro-alimentare di Confindustria Palermo: “l’aumento delle accise è lo strumento che utilizza lo Stato per fare cassa, per coprire i deficit di bilancio che non riesce a colmare con la lotta all’evasione fiscale colpendo quelle classe imprenditoriale onesta che fa della trasparenza e correttezza la propria bandiera; chiaramente tutto ciò si riflette negativamente sulle vendite e sui consumi che diminuiscono vertiginosamente, con ricadute pesanti sui margini e sulle utilità societarie. Tutto ciò si riflette altresì sull’esposizione finanziaria, in quanto lo Stato non tiene conto di quei crediti inesigibili o incassati oltre i termini di legge, pretendendo che l’imposta sull’accisa sia versata regolarmente ogni mese. Sarebbe opportuno da parte dello Stato tutelare le P.M.I. le quali costituiscono il 90% della forza produttiva nazionale”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi