L’Avvocato del Martedì_ Vent’anni di possesso: possibilità di usucapire il bene di proprietà altrui.

Avv. francesca Paola Quartararo

Cosa è l’usucapione?
L’usucapione è un modo di acquisto della proprietà, o di un diritto reale di godimento, che si realizza mediante il possesso protratto per un certo periodo di tempo. L’usucapione rappresenta una particolare modalità di acquisto a titolo originario (ossia senza che vi sia alcun nesso di derivazione tra il diritto esercitato sul bene dal precedente titolare), basata sulla prescrizione acquisitiva.

L’Avvocato del Martedì_ STORIE E TECNICHE NASCOSTE DEL TESSUTO IMPRENDITORIALE PALERMITANO.

2017-02-22 11.39.49

Continua il racconto verso il tessuto imprenditoriale palermitano:

Oggi vi racconterò:

Dell’Azienda “Infranet S.r.L.”, nata come semplice impresa individuale, dall’ intuizione del Dott. Claudio Lombardo, in poco tempo è divenuta leader nel settore della distribuzione all’ingrosso e al dettaglio di sistemi informatici professionali usati e ricondizionati.
Il punto di forza sta nella celerità ed alta qualità del procedimento di ricondizionamento, che permette di avere apparecchiature pari al nuovo ed immediatamente utilizzabili.

L’Avvocato del Martedì_ STORIE E TECNICHE NASCOSTE DEL TESSUTO IMPRENDITORIALE PALERMITANO.

20170202_112904

In molti sostengono che il tessuto imprenditoriale palermitano sia inesistente o che comunque sia carente rispetto a quello presente in altre zone d’Italia; io invece ritengo che più che inesistente sia nascosto nel silenzio operoso e laborioso. La mia esperienza di Avvocato, impegnato nell’ambito del sociale con particolare riguardo alla disciplina giuslaburista, mi ha portato a conoscere ed entrare in contatto con numerose realtà imprenditoriali da me sconosciute ed ignote, come penso, probabilmente, anche ad alcuni dei miei concittadini. Per dare giustizia ed equità a quanto accade intorno a noi, dedicherò spazio a quelle che sono le realtà “velate” del territorio palermitano.

L’Avvocato del Martedì_ Legge n. 41/2016 Reato di Omicidio Stradale: le oscillazioni della giurisprudenza.

img_20161128_200054

Con l’introduzione dei nuovi reati di “omicidio stradale” (art. 589-bis c.p.) e di “lesioni personali stradali” (art. 590-bis c.p.), ad opera della L. 23 marzo 2016, n. 41, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 24 marzo 2016 e in vigore da 25 marzo 2016.
L’introduzione dei reati di omicidio colposo stradale e di lesioni colpose stradali è avvenuta sulla spinta di un’opinione pubblica allarmata dalla pubblicità data a gravi incidenti e dalla sensazione di condanne non adeguate alla dimensione del fenomeno.

L’Avvocato del Martedì_TRE GIORNI DI ASSENZA INGIUSTIFICATA LEGITTIMANO IL LICENZIAMENTO?

2016-11-14-21-51-41

Cosa s’intende per assenza ingiustificata?
Si ha assenza ingiustificata quando il lavoratore che non si presenti a lavoro ed al contempo non adduca alcuna motivazione a giustificazione della propria assenza. Sono necessari due elementi affinché ricorra la fattispecie: non basta infatti che il lavoratore manchi di recarsi sul posto di lavoro, ma occorre altresì che, nel fare ciò non giustifichi il proprio comportamento. Generalmente sono i Contratti Collettivi a prevedere che dopo un certo numero di giorni in cui il dipendente non si sia presentato a lavoro, l’azienda possa procedere al licenziamento.

L’Avvocato del Martedì_Regolamento Condominiale: Risoluzione o Guerra tra i Condomini?

img_20161107_205310

A tal proposito ricordo la sentenza n. 21/07/2016 del Tribunale di Milano che in merito alla questione si è di recente pronunciata affermando che – il condomino che non collabora allo svolgimento della mediazione, deve essere condannato al risarcimento del maggior danno pari alle spese sostenute per la procedura conciliativa che, appariva più che opportuna in quanto avrebbe consentito ad entrambi di evitare i costi e i tempo del giudizio -, dunque con questa importante pronuncia che costituisce un precedente giurisprudenziale destinato a responsabilizzare le parti che, chiamate in mediazione (ancor più se non obbligatoria ex lege o ex officio iudicis) ritengono di eludere una effettiva partecipazione alla mediazione stessa finalizzata alla concreta definizione della lite”.

L’Avvocato del Martedì_ Incidenti causati dalle buche e cattiva manutenzione della strada: Palermo un odissea tra mille buche.

Avvocato Francesca Paola Quartararo e L'Onorevole Vincenzo Figuccia

L’asfalto ed i marciapiedi di Palermo ormai da anni si presentano con buche, avvallamenti, tombini sprofondati che scendono di livello rispetto al manto stradale. Ferite ricucite maldestramente dopo scavi effettuati per posare cavi e tubi, provocando disagi e spesso danni all’incolumità del cittadino.

L’avvocato del martedì_ Muffa in casa in affitto: l’inquilino ha diritto al risarcimento dei danni alla salute?

res_1474917229377

Se l’appartamento è in affitto chi risponde dei danni cagionati dalla muffa?
La tutela del diritto alla salute prevale su qualsiasi patto di esclusione di colpa tra i privati, tale principio è stabilito dalla Corte di Cassazione (sentenza n. 38559/14), pertanto, il locatore di un immobile è responsabile per i danni alla salute subiti dal conduttore nel corso del contratto e dovuti alle condizioni abitative dell’alloggio.
La Corte Suprema, ha affermato che il locatore è tenuto a risarcire il danno alla salute subito dal conduttore in conseguenza delle condizioni abitative dell’immobile locato quand’anche tali condizioni fossero note al conduttore al momento della conclusione del contratto, poiché la tutela del diritto alla salute prevale su qualsiasi patto interpretativo di esclusione o limitazione di responsabilità.

L’AVVOCATO DEL MARTEDI’- DANNO ALLA SALUTE: TRASFUSIONI E DANNO DA CONTAGIO DA EPATITE “C”, QUALI SONO I DIRITTI DEL PAZIENTE?

2016-09-19-21-53-42

Caso: Nell’anno 1990 il sig. Mevio, si reca presso la struttura ospedaliera dell’ospedale “X” sito in località “Y” e veniva ricoverato d’urgenza a causa di un’anemia causata da un deficit di ferro nell’organismo. Durante il periodo di degenza ospedaliera a seguito di esami effettuati, l’emocromo mostrava una riduzione del quantitativo di emoglobina e di globuli rossi (MCV) al di sotto dei normali valori di riferimento, e dato che non poteva essere curato con una terapia farmacologica vista la gravità della malattia, il sig. Mevio veniva sottoposto a trasfusioni di sangue, affinché fossero idonee e sufficienti a riportare i valori ai normali livelli. Ma sfortunatamente le trasfusioni che gli venivano somministrate dall’ente ospedaliero presso il quale era ospitato, erano trasfusioni ad emotrasfusione di plasma ed emoderivati infetti dal virus dell’HCV. Pertanto, il sig. Mevio, a seguito della trasfusione da sangue infetto, scopre solamente qualche anno dopo di risultare reattivo al virus e di aver contratto “l’epatite C” – post trasfusionale.

L’Avvocato del Martedì – Dimissioni volontarie: Chi ha diritto all’indennità di disoccupazione?

img_20160912_213025

I lavoratori che perdono il posto di lavoro hanno diritto all’indennità di disoccupazione, un trattamento economico sostitutivo della retribuzione erogato dall’INPS. In questo modo il lavoratore percepisce un assegno che riduce gli effetti negativi della mancanza di un lavoro. Il sussidio è volto a tutelare chi ha perso il lavoro involontariamente.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi