L’Avvocato del Martedì_ INTOSSICAZIONE ALIMENTARE: E’ POSSIBILE IL RISARCIMENTO DEL DANNO?

Avvocato Francesca Paola Quartararo

Con le festività di Pasqua, le famiglie si riuniscono per gustare insieme un ottimo pranzo e/o cena, ma di tutto, ci possiamo augurare, tranne che di finire in ospedale per un’intossicazione alimentare.

In caso di intossicazione alimentare chi è il responsabile?
Capita, spesso, di ritrovarsi seduti in un ristorante per consumare un pasto della giornata, a volte per aver ingerito un cibo “malsano” (vuoi perché scaduto, vuoi perché si è intolleranti senza saperlo, vuoi per altri milioni di motivazioni) ci si sente male, pertanto, al primo crampo allo stomaco, bisogna, correre al pronto soccorso, magari, evitare di gettar via lo scontrino e/o la fattura del ristorante in cui si è mangiato. Dunque , il ristorante che serve un pranzo e/o una cena ha due tipi di responsabilità: contrattuale ed extra-contrattuale, con la differenza che allorquando si richieda il risarcimento del danno sia nell’onere della prova tra il ristoratore ed il cliente.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi