L’AVVOCATO DEL MARTEDI’_ DIRITTI REALI DI GODIMENTO: LA SERVITU’ DI PASSAGGIO.

Avvocato Francesca Paola Quartararo - L'avvocato del Martedì

La rubrica dell’avvocato del Martedì _ a cura dell’avvocato Francesca Paola Quartararo

La servitù è un diritto reale che si costituisce quando a carico di un fondo tecnicamente definito “servente” ed a favore di un altro, denominato “dominante”. Affinché si realizzi una servitù di passaggio, non è indispensabile che i fondi confinino tra di loro, basta che siano vicini, tanto da determinare un’effettiva utilità che può essere necessaria e/o una mera questione di comodità. La servitù prediale (di natura immobiliare) può essere di vari tipi e costituirsi per forza di legge “servitù coattiva” o per volontà delle parti “servitù volontaria”.

L’Avvocato del Martedì_ SERVITU’ DI PASSAGGIO, LA TUTELA DEL PROPRIETARIO DEL FONDO SERVENTE.

Avvocato Francesca Paola Quartararo

Cosa è la servitù?
L’art. 1027 c.c. descrive la servitù come il “peso imposto sopra un fondo per l’utilità di un altro fondo apparentemente a diverso proprietario”. Il rapporto di servitù tra fondi vicini o limitrofi si incentra sull’utilitas, attuale o futura, che il fondo dominante ottiene sul fondo servente (il quale subisce la limitazione). Pertanto è palese la correlazione esistente tra servitù e fondo, tale che l’alienazione della servitù potrà avvenire solo congiuntamente a quella del fondo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi