L’Avvocato del Martedì_ SCRITTURA PRIVATA: QUAL’E’ IL SUO VALORE LEGALE?

L'avvocato del Martedì

La scrittura privata è un documento sottoscritto dall’autore o dagli autori della dichiarazione. La scrittura privata è regolata a norma ex art. 2702 e ss. c.c. La scrittira privata, come l’atto pubblico, fa piena prova, fino a querela di falso, sia della paternità del documento sia delle dichiarazioni contenute.

L’Avvocato del Martedì_ RISARCIMENTO DA DISAGI: LO STRESS E’ UNA PATOLOGIA RISARCIBILE?

Avvocato Francesca Paola Quartararo

Lo Stress è un malessere comune a molti soggetti, ad oggi, risulta essere una risposta psicofisica a compiti anche molto diversi tra di loro, di natura emotiva, cognitiva e sociale, che la persona percepisce come eccessivi e spropositato. Lo stress si può distinguere in due categorie:
 stress acuto: quando il soggetto cogliere l’affaticamento nell’arco limitato nel tempo;
 stress cronico: allorquando, la fonte di stress è permanente nel tempo;
 stress cronico intermittente: è uno stress che si palesa, ad intervalli regolari, con una durata limitata e buon livello di prevedibilità.
Ragion per cui, il turbamento, la pressione psicologica, l’ansia e lo stress rappresentano patologie degenerative che compromettono negativamente la qualità della vita del soggetto che lì subisce, affinché possano essere risarcite devono cagionare un danno alla salute, diritto garantito costituzionalmente e, deve essere dimostrato con documentazione medica.

L’Avvocato del Martedì_ SUCCESSIONE: GIACENZA EREDITARIA.

20160317_165617

Che cosa è la Giacenza Ereditaria?
La giacenza si verifica allorquando gli eredi non abbiano ancora accettato l’eredità oppure quando non ci sia notizia di eventuali eredi in vita del de cuius. Pertanto, al fine di evitare che l’asse ereditario rimanga in una situazione di “giacenza”, dunque, privo di tutela giuridica, il Tribunale del circondario in cui si è aperta la successione oppure d’ufficio nomina un curatore dell’eredità stessa che opera con i funzionari di amministratore sotto la vigilanza del Giudice.

L’Avvocato del Martedì_ LA RINUNCIA ALL’EREDITA’ TUTELA L’EREDE?

IMG_20160808_015725

La rinuncia all’eredità impedisce soltanto il pagamento delle rate di pensione non riscosse dal deceduto al momento della morte nonché, degli eventuali ratei di tredicesima maturati dallo stesso dalla data dell’evento. La rinuncia all’eredità non influisce in alcun modo né sul diritto alla pensione di reversibilità, né sugli arretrati che l’INPS riconosce nei limiti della prescrizione di 10 anni. Pertanto, se il coniuge rinuncia all’eredità continua a percepire la pensione ma non risponde dei debiti del pensionato deceduto.

L’Avvocato del Martedì_ COME TUTELARE UN FAMILIARE INCAPACE?

Avvocato Francesca Paola Quartararo

Nel caso in cui un familiare non sia “autosufficiente” è necessario provvedere al reperimento della persona che se ne prenda cura e lo sostituisca, anche parzialmente, nella gestione dei suoi affari.

Quali sono i mezzi necessari per assicurare una “sana gestione del patrimonio”?
– Interdizione;
– Inabilitazione;
– Amministratore di Sostegno che secondo una pronuncia del Tribunale di Vercelli dell’anno 2016 è considerata la più vantaggiosa e versatile rispetto le altre.

L’Avvocato del Martedì_ DECESSO DEL PROPRIETARIO DEL VEICOLO, L’EREDE COSA PUO’ FARE?

Avvocato Francesca Paola Quartararo

Alla morte di una persona si apre la successione del patrimonio a favore degli eredi, che comprende tra i beni dell’asse ereditario anche il veicolo intestato al de cuius. L’erede prima di utilizzare il veicolo intestato al defunto deve necessariamente registrare l’accettazione dell’eredità al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) ed aggiornare certificato di proprietà e carta di circolazione, poiché in caso di controllo su strada, si rischia la sanzione pecuniaria ed il ritiro della carta di circolazione.

: L’Avvocato del Martedì_ INVALIDITA’: PARERE NEGATIVO DELLA COMMISSIONE MEDICA SANITARIA – QUALI SONO I RIMEDI?

L'avvocato del Martedì

(di F. P. QUARTARARO) La rubrica settimanale “L’avvocato del Martedì”.

Al fine di ottenere il riconoscimento di una invalidità di qualsiasi natura, come lo stato di invalidità, inabilità, il possesso di un handicap e le relative prestazioni ed agevolazioni non è sufficiente il solo certificato medico altresì necessita una visita medica presso un’apposita commissione medica ASL (in presenza di un medico dell’INPS).

L’Avvocato del Martedì_ GLI EREDI POSSONO IMPUGNARE IL RICORSO CONTRO IL VERBALE DELLA COMMISSIONE ASL?

IMG_20170728_135639_510

Il soggetto interessato cioè la persona affetta da disabilità, che ha presentato la domanda per l’accertamento dello stato di “handicap o per l’accerto dell’invalidità civile” che non ritenga equo il giudizio emesso nel verbale, ha diritto a presentare ricorso contro le corrispondenti commissioni mediche dell’ASL di residenza.

L’Avvocato del Martedì_ NUOVO REGOLAMENTO SULLA PRIVACY – Le maggiori novità, il contenuto e le caratteristiche

L'avvocato del martedì _ in memoria di Nonno Vittorio

” Vi sono perdite che comunicano all’anima una sublimità, nella quale essa si astiene dal lamento e cammina in silenzio come sotto alti neri cipressi” – Friedrich W. Nietzsche”…

L’AVVOCATO DEL MARTEDI’: LA PENSIONE SI PUO’ PIGNORARE?

Avvocato Francesca Paola Quartararo

(di F.P.Quartararo) – Rubrica L’Avvocato del Martedì –

Le pensioni di invalidità, al pari di ogni altra pensione, sono pignorabili dal creditore entro i limiti stabiliti dall’ultima riforma, che mirano a preservare il debitore quantomeno, il minimo vitale per il proprio sostentamento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi